| scuole o altri spazi
disponibile in tutto il mese di novembre 2020
e in date da concordare nel 2021

vai alla biglietteria Contatto TIG

Giovanni Livigno

Roberto Anglisani
età: 6+

locandina
anno
2020
testo
di Roberto Anglisani
drammaturgia Roberto Anglisani, Alessandra Ghiglione, Maria Maglietta
regia
Maria Maglietta
interpreti
Roberto Anglisani
produzione
CSS Teatro stabile di innovazione del FVG


durata: 60'
teatro di narrazione

Ispirato al romanzo cult dell’adolescenza, Il gabbiano Jonathan Livingston di Richard Bach, Giovanni Livigno è un racconto emozionante di Roberto Anglisani che, con maestria narrativa e attraverso una storia che è una grande metafora esistenziale, ci porta a “volare”.
Giovanni Livigno è un piccione nato in un quartiere di periferia di una grande città, il suo cuore batte al ritmo del quartiere: quattro giorni senza storia, poi il venerdì del mercato, il sabato della trasgressione e la domenica del riposo.
Arriva per Giovanni quel momento della vita in cui il gruppo è tutto e la vita del gruppo ha le sue regole e i suoi ritmi. Si fa casino, si passa il tempo, ma non si sfugge ugualmente alla noia e la vita sembra che ti scivoli via tra le zampe.  Allora bisogna cercare sempre qualcosa di nuovo, di diverso, di pericoloso, sentire un brivido e smetterla di restare a guardare!
Il gruppo di piccioni tenta la sortita in piazza Duomo ed è scontro duro. Poi resta una sfida più terribile, più rischiosa... Passata quella soglia, c’è solo il grande buio dentro e fuori.
Alla discarica, no man’s land della città, terra d’elezione di reietti e di diversi, Giovanni Livigno incontra un maestro…
…è solo vincendo la paura che si può andare incontro al proprio destino.
Il resto non conta. Le ali te le porti dentro, da sempre.
Ogni momento è quello giusto per farlo, il grande volo!

Immagini