• darkblurbg

    Giulio meets Ramy - Ramy meets Giulio

    Udine | Teatro S. Giorgio, Sala Harold Pinter
    24 febbraio 2023 ore  21:00

Udine | Teatro S. Giorgio, Sala Harold Pinter
24 febbraio 2023 ore  21:00

Intero 20,00 €
Ridotto 17,00 €
Studenti 10,00 €
vai alla biglietteria Contatto

Giulio meets Ramy - Ramy meets Giulio

locandina
anno
2023
testo
di Valeria Raimondi e Enrico Castellani
interpreti
Ramy Essam, Enrico Castellani e Amani Sadat
e...
direzione di scena Luca Scotton
produzione
Teatro Metastasio di Prato
in coproduzione con Festival delle Colline Torinesi

Venerdì 24 febbraio 2023, ore 21
Teatro S. Giorgio, Sala Pinter

Incontri
al termine dello spettacolo, la compagnia incontra il pubblico

Giulio Regeni scompare il 25 gennaio 2016 al Cairo, dove stava sviluppando una ricerca sul campo, per l’Università di Cambridge. Da quel 25 gennaio ad oggi non si è ancora giunti ad avere verità e giustizia. Esattamente 5 anni prima, il 25 gennaio 2011, inizia la rivoluzione egiziana, che nel giro di pochi giorni porterà alla destituzione di Moubarak.
Uno dei fattori scatenanti e stata l’uccisione, da parte di due poliziotti, di Khalid Said, un ragazzo arrestato dopo una banale perquisizione in un internet café, torturato e ucciso. Il 25 gennaio 2011 in piazza Tahrir c’era Ramy Essam, conosciuto oggi in Egitto come la voce della rivoluzione. Ramy in piazza cantava per Khalid Said, per tutti i Khalid Said, che prima e dopo Khalid Said hanno subito la stessa sorte.
Dal 2014 Ramy vive in esilio, non può più mettere piede in Egitto, sulla sua testa pende un mandato di cattura per terrorismo.

“Con questo spettacolo vogliamo dare voce a queste domande. Cosa significa Stato. Cosa significa giustizia. Cosa significa potere. Cosa significa polizia. Cosa significa processo. Cosa significa legalità. Cosa significa carcere. Cosa significa tortura. Cosa significa opinione pubblica. Cosa significano giornalismo e libertà d’informazione. Cosa significa responsabilità, umanità, forza. Con questo spettacolo vogliamo raccontare l’Egitto oggi. L’Italia oggi. I rapporti tra i due paesi. A raccontarlo, con noi, sarà la voce di chi, come Ramy, vive ogni giorno sulla sua pelle cosa significa dittatura. Ramy lo canterà e lo griderà con la grazia, la poesia, la rabbia e la nostalgia di chi paga tutti i giorni un prezzo altissimo per le proprie scelte”.
Babilonia Teatri

Durata: 75’

Immagini