• darkblurbg

    Da Lontano - Chiusa sul rimpianto

    Cervignano | Teatro Pasolini
    18 marzo 2021 ore  20:45

Cervignano | Teatro Pasolini
18 marzo 2021 ore  20:45

Intero 15,00 €
Ridotto 12,00 €
Studenti 8,00 €
vai alla biglietteria Pasolini

Da Lontano - Chiusa sul rimpianto

locandina
anno
2021
testo
scritto e diretto da Lucia Calamaro
per e con Isabella Ragonese


18 marzo 2021, ore 20:45
Cervignano, Teatro Pasolini

Lucia Calamaro, drammaturga e regista fra le più quotate in Italia, ha scritto l’atto unico  Da lontano – Chiusa sul rimpianto pensando espressamente alla sua protagonista e interprete, Isabella Ragonese, attrice di successo di teatro e del nostro cinema. Una novità assoluta di questa stagione teatrale.
Il teatro di Calamaro, si è detto più volte, mette in scena conversazioni, non chiacchiere. Conversazioni che riproducono non solo quello che i suoi personaggi dicono, ma anche il movimento del pensiero, le sue sintesi e salti logici, le ellissi e la libertà di associazione, la frammentarietà di un’intuizione o di un dubbio.
Da lontano. Chiusa sul rimpianto racconta il tentativo irragionevole di una figlia adulta, diventata terapeuta, di aiutare la madre infelice, fragile, l’adulta impreparata al mondo che la accudiva alla bell’e meglio.
La figlia, un tempo impotente di fronte al dramma della madre, ora che ne ha i mezzi avverte il sentimento di psicanalizzare quel genitore dolente che ha conosciuto da bambina, darle l’ascolto dovuto e aiutarla senza che se ne accorga.

“Quanti di noi, da piccoli, hanno assistito impotenti ai drammi degli adulti amati? Quanti avrebbero voluto intervenire?
Aiutare, capire. In fondo salvarli.
E quasi mai si può.
Non stavano sempre bene i nostri genitori
Avevano parecchi dispiaceri.
E noi eravamo piccoli,
per lo più impotenti
di fronte a quella loro ben declinata infelicità
Intuivamo, non sapevamo, sospettavamo, non sapendo che fare.
Allora ho immaginato un luogo, piccolo, tra un fantomatico di qua e un di là, in cui questo fatto, questa parola che sia ‘evento’ che curi, possa accadere, per un po’”.
Lucia Calamaro


Immagini