• darkblurbg

    Mondo Novo

    Udine | Luoghi della città e orari da definire
    16, 17, 18 aprile 2021

Udine | Luoghi della città e orari da definire
16, 17, 18 aprile 2021

Intero 20,00 €
Ridotto 17,00 €
Studenti 12,00 €
vai alla biglietteria Contatto

Mondo Novo

Virgilio Sieni

locandina
anno
2021
testo
Esercizi e meditazioni sui gesti scomparsi
di Virgilio Sieni
interpreti
con la partecipazione di
(laboratorio febbraio-marzo 2020)
Ilaria Armellini, Veronica Basello, Beatrice Boccali, Paola Bristot, Serena Bruno, Sabrina Cappellaro, Luisa Valeria Carpignano, Miriam Causero, Chiara Cecutti, Alice Cellot, Emanuela Colombino, Ilaria Crivellari, Manuela Daniel, Sofia Del Ponte, Alessandra Di Nunno, Antonietta Ermacora, Veronica Ferrara, Massimo Franceschet, Caterina Giacomini, Gianna Gorza, Serena Indaco, Adriano Loschi, Chiara Mantesso, Arianna Marzolini, Angela Menis, Samuele Mergan, Elisa Modonutti, Antonella Molinaro, Emanuela Moro, Tobia Moro, Marilena Motta, Ambra Negri, Silvia Palmano, Gabriele Pappalardo, Marta Parpinel, Lucia Pinat, Maria Grazia Pizzutti, Bianca Podbersig, Elena Qualizza, Caterina Sanvi, Cinzia Scalabrin, Claudia Schileo, Manuela Schileo, Laura Seganfreddo, Fulvia Spizzo, Enea Zancanaro
e...
collaborazione artistica Giulia Mureddu
assistente al progetto Giovanna Rovedo
produzione
CSS Teatro stabile di innovazione del FVG
in collaborazione con Centro Nazionale di Produzione | Compagnia Virgilio Sieni
Accademia sull'arte del gesto


16, 17, 18 aprile 2021
luoghi in città e orari da definire

Mondo Novo 2021

La sola cosa importante è trovare una via d’uscita

L’esperienza di Mondo novo, sospesa nel suo momento cruciale, si propone adesso ampliando la riflessione sulla vicinanza e proiettando tutte le attenzioni sul concetto di spazio tattile e le forme gentili della distanza.

I cittadini comporranno 5 gruppi che agiranno in spazi all’aperto secondo un’accorta geografia inedita di scoperte urbane e collegamenti emozionali.

Ogni gruppo elaborerà una serie di variazioni sul tema proposto dall’opera Mondo Novo di Giandomenico Tiepolo del 1791. Le 5 azioni coreografiche formeranno un ciclo sull’emergere di un nuovo spazio d’azione necessariamente accogliente, elaborato intuizioni e pratiche sulla tattilità dello spazio.

Nell’opera del Tiepolo una folla indistinta, ma che comunque assimila al suo interno presenze emblematiche, l’autore e il padre, un pulcinella, un bambino, che ci guarda, sono radunati per ammirare un cosmorama, un innovativo dispositivo ottico che lascia intravedere paesaggi esotici con giochi di luci, riflessi e proiezioni.

Qui, i gruppi di cittadini si rivolgeranno al senso dell’infinito e, agendo di spalle, instaureranno un movimento che intende essere un respiro che lentamente li proietta verso questioni urgenti: come agire? Come il coraggio, l’accortezza della trasmissione, l’intuizione nello scoprire i luoghi dell’accoglienza, divengono i dispositivi d’esplorazione della vicinanza e della distanza messi in dialogo? La lontananza è dunque intesa come una declinazione dell’evasione, un gesto di fuoriuscita dallo stato delle cose per vivere un presente di scoperte.
Virgilio Sieni


Mondo Novo 2020

Mondo Novo. Esercitazioni e meditazioni sui gesti scomparsi
è la nuova creazione di Virgilio Sieni per la città di Udine ispirata all’opera di Giandomenico Tiepolo e Giambattista Tiepolo e al saggio del filosofo Giorgio Agamben, Pulcinella ovvero Divertimento per li regazzi (Nottetempo editore).
Il celebre coreografo fiorentino, legato al CSS da una collaborazione pluriennale, torna a Teatro Contatto, stagione dove già sono stati ospitati molti dei suoi spettacoli e due produzioni create a Udine per il CSS (Angelo che se ne va e Fuga Pasolini_Ballo 1922), con un nuovo progetto artistico inserito all’interno della manifestazione Le Giornate del Tiepolo.
Ispirato dai colori delle grandi opere e delle acqueforti dei Tiepolo, primo fra tutte, il grande affresco Il mondo novo (1791) di Cà Rezzonico a Venezia, Sieni dà origine - al Teatro S. Giorgio - a un’esperienza di partecipazione e di riflessione attraverso la danza e il gesto con un nutrito gruppo di cittadini, di danzatori e performer.

“Intendiamo gettare uno sguardo sull’opera di Giandomenico Tiepolo e Giambattista Tiepolo nel tratto in cui gli artisti riflettono sul mondo e il suo destino, la catastrofe e Pulcinella.
In questa dimensione, dove il tempo sembra assumere le sembianze dell’infinito e l’uomo vive grazie alla natura delle cose, cercheremo di cogliere dai gesti scomparsi, ma che il corpo custodisce, una conoscenza dettata dall’attenzione rivolta ai dettagli delle cose, costruendo lo spazio tattile delle emozioni. Impareremo degli esercizi ricercando l’origine di alcuni gesti, così come sembra insegnarci Pulcinella. Un’origine che non arriva mai, ogni volta percepita se ne torna leggermente all’indietro, facendoci intravedere l’archeologia del corpo come via di fuga. I cittadini saranno così chiamati a ripensare il gesto come il luogo sempre esistito e sempre in mutamento”.
Virgilio Sieni

Fonti
Giorgio Agamben
Pulcinella ovvero Divertimento per li ragazzi (Nottetempo, 2015)
Giandomenico Tiepolo
Il Mondo Novo, 1791
Affresco C’ Rezzonico, Venezia
Giambattista Tiepolo
Scherzi e Capricci
Acqueforti