• darkblurbg

    Chroma_don’t be frightened of turning the page

    Udine | Teatro S. Giorgio, Sala Harold Pinter
    10 marzo, ore 21.00
    Acquista il biglietto

Udine | Teatro S. Giorgio, Sala Harold Pinter
10 marzo, ore 21.00

Intero 20,00 €
Ridotto 17,00 €
Studenti 12,00 €
vai alla biglietteria Contatto
acquista biglietto su vivaticket

Chroma_don’t be frightened of turning the page

ALESSANDRO SCIARRONI, coreografo, performer e danzatore di fama internazionale, sarà protagonista di Chroma_don’t be frightened of turning the page, un lavoro coreografico sviluppato nell’ambito di Migrant Bodies, un progetto di ampio respiro e realizzato attraverso molteplici tappe di ricerca, residenza e creazione fra il Canada, l’Italia (con una residenza importante a Dialoghi, le Residenze per le arti performative a Villa Manin) e la Francia. Partendo dall’osservazione dei fenomeni migratori di alcuni animali che al termine della loro vita tornano a riprodursi e a morire nel luogo dove sono nati, l’artista inizia a lavorare sul concetto di turning. Il termine inglese viene tradotto e rappresentato in scena in maniera letterale, attraverso l’azione del corpo che ruota intorno al proprio asse e che si sviluppa in un viaggio psicofisico emozionale, in una danza di durata, nella stessa maniera in cui Turning significa anche evolvere, cambiare.
Chroma_don’t be frightened of turning the page, prende in prestito il titolo e il sottotitolo rispettivamente dal libro dei colori di Derek Jarman e da un album dei Bright Eyes, il gruppo rock preferito dell’artista.
In Chroma_don’t be frightened of turning the page è Sciarroni stesso  ad eseguire in prima persona l’azione, dopo essersi allenato per diversi mesi nella pratica che consente al corpo di girare per un tempo indeterminato senza perdere l’equilibrio. Come negli altri lavori, la durata dell’azione e il graduale aumento del ritmo sono in grado di creare una sorta di legame ipnotico tra il performer e lo spettatore.

locandina
anno
2017
testo
invenzione, performance, Alessandro Sciarroni
drammaturgia, Alessandro Sciarroni, Su-Feh Lee
scene/luci
luce Rocco Giansante
musiche
musica originale Paolo Persia
e...
styling Ettore Lombardi
produzione
corpoceleste_C.C.00# e Marche Teatro Teatro di rilevante interesse culturale in co-produzione con Le CENTQUATRE(Paris), CCN2 - Centre chorégraphique national de Grenoble, Les Halles de Schaerbeek

la creazione dello spettacolo è stata ospite di Dialoghi – Residenze delle arti performative a Villa Manin sviluppato come parte di Migrant Bodies
e come parte di La Biennale di Venezia – Biennale College 2015

10 marzo ore 21
Udine, Teatro S. Giorgio, Sala Harold Pinter

Il 5 marzo alle ore 18.00 La scuola dello sguardo - lezione #3. Il movimento, a cura di Roberto Canziani (DAMS - Università di Udine)

Il 10 marzo, al termine dello spettacolo, Alessandro Sciarroni incontra il pubblico

Alessandro Sciarroni è un artista italiano attivo nel campo delle arti performative con diversi anni di esperienza nell'arte visiva e nella ricerca teatrale.
Le sue creazioni vengono presentate nei festival di danza e teatro contemporaneo, musei e gallerie d'arte, così come in spazi non convenzionali e coinvolgere professionisti di diverse discipline.
Il suo lavoro va oltre le definizioni tradizionali. Comincia con una matrice concettuali alla Duchamp, si avvale di un contesto teatrale e può utilizzare tecniche e esperienze della danza, così come del circo o degli sport. Assieme al rigore, la coerenza e la chiarezza in ogni creazione, il suo lavoro cerca di scoprire ossessioni, paure e fragilità dell'atto performativo, attraverso la ripetizione di una pratica ai limiti della resistenza fisica per chi la interpreta, guardando a una dimensione diversa di tempo e ad una relazione empatica tra il pubblico e i performer.

www.alessandrosciarroni.it

Immagini

script execution time: 0,016216993331909