• darkblurbg

Udine | Teatro Palamostre
21 gennaio, ore 19.00 e 21.00

Sad Sam Almost 6
Sad Sam Lucky

Sad Sam. In croato significa “adesso io sono”. Due performance sull’identità che rivelano il talento di Matija Ferlin. Un bambino di 6 anni fa l’appello dei suoi 126 animaletti giocattolo prima che la vita adulta trasformi ogni cosa in paura. Un poeta e un danzatore scambiano le loro voci e visioni.

locandina
anno
2017
testo
coreografia e interpretazione Matija Ferlin
produzione
 

SAD SAM ALMOST 6
21 gennaio ore 19
Udine, Teatro Palamostre, Sala Carmelo Bene
SAD SAM LUCKY
21 gennaio ore 21
Udine, Teatro Palamostre, Sala Pasolini


Il performer croato Matija Ferlin presenta in una serata a doppio spettacolo, due episodi del suo ciclo-trilogia Sad Sam (in croato “Adesso sono”).
Sad Sam Almost 6 riguarda l’infanzia e la sua fine nell’età adulta. Un bambino di quasi 6 anni fa l’appello dei suoi 126 animaletti  giocattolo prima che la vita trasformi quell’illusione e spensieratezza in paura e condizionamento sociale.
Sad Sam Lucky è una performance sulla ricerca di un’identità privata e professionale, in un dialogo fisico e di affinità fra il corpo di Ferlin e i versi del poeta sloveno Srecko Kosovel.

emanat.si

Per proseguire l’indagine sull’arte performativa, lunedì 23 gennaio alle ore 18 con ingresso libero, Teatro Contatto ospita nella sala Carmelo Bene del Teatro Palamostre di Udine, una tappa della rassegna d’arte contemporanea Shine on you crazy diamond. La curatrice Eva Comuzzi introdurrà e commenterà la proiezione dei video di Andrea Dojmi, Riccardo Giacconi, Francesca Grilli, Domenico Mangano, Daniele Pezzi e Moira Ricci, mettendo a confronto non solo le modalità operative di giovani artisti e performer teatrali, quanto le tematiche trattate che vertono sul tema della costruzione identitaria fra nostalgia e lacerazioni:
Sad Sam. La costruzione identitaria fra nostalgia e lacerazioni
a cura di Eva Comuzzi

SAD SAM ALMOST 6

coreografia e interpretazione Matija Ferlin
drammaturgia Katja Praznik
scene Artikl, Silvio Živkovic
costumi Artikl
disegno luci Urška Vohar, Saša Fistric
una produzione Emanat
in coproduzione con Chez Buswick, New York, Bunker - The Old Power Station Elektro Ljubljana


SAD SAM LUCKY
coreografia e interpretazione Matija Ferlin
drammaturgia Goran Fercec
testi originali Srecko Kosovel
musica Luka Princic
scene Mauricio Ferlin
disegno luci Saša Fistric
costumi Matija Ferlin
design Tina Ivezic
visuals Christophe Chemin
una produzione Emanat
in coproduzione con Rencontres chorégraphiques internationales de Seine-Saint-Denis, CND

Immagini

script execution time: 0,010272026062012