Tx2 Laboratori / Sintomi di felicità

Laboratori teatrali gratuiti per studenti dell’Università di Udine

Tx2 Laboratori / Sintomi di felicità
Esplorare sintomi di felicità, declinare il loro manifestarsi, sprigionarli in linguaggi artistici per ricercare la propria potenza espressiva attraverso un originale e innovativo percorso laboratoriale che indaga il teatro quale mezzo espressivo delle emozioni. I quattro laboratori sono condotti da Gabriele Benedetti, Francesco Collavino, Nicoletta Oscuro e Rita Maffei, artisti professionisti, pronti a sperimentarsi assieme agli studenti dell’Ateneo friulano curiosi di scoprire o riscoprire il proprio impulso creativo e provare con il Teatro nuovi sintomi di felicità.

info e prenotazioni: info@cssudine.it
Tel: +39 0432504765

#LAB 1
FELICITÀ: NELL'ATTIMO CHE C'È, GIÀ NON C'È PIÙ

laboratorio teatrale a cura di Gabriele Benedetti
Udine, Teatri Palamostre e S. Giorgio
incontri: 4, 8, 18, 25 novembre / 2, 9, 16 dicembre 2019 – ore 18.30 - 21.00
Presentazione finale aperta al pubblico: 19 dicembre 2019 ore 20.00
Felicità: nell'attimo che c'è, già non c'è più. Va bene, andiamo quindi a cercarne perlomeno i sintomi, se ci sono. Ma come si fa, nel quotidiano che ci propina, oltre alla consueta carica di tragedia, una marea di sciocchezze?
Ed allora mettiamolo in scena il quotidiano: ciascun partecipante al laboratorio dovrà dotarsi di una copia del quotidiano "La Repubblica" del giorno 29 ottobre 2019, e preferibilmente scegliersi un articolo, un avvenimento o persino una pubblicità da mettere in scena. Sarà un laboratorio ad ampio raggio, che non riguarderà solo la recitazione, ma anche la drammaturgia, la regia e la coreografia.

#LAB 2
CAMERA OSCURA
laboratorio di teatro fisico a cura di Francesco Collavino
Udine, Teatri Palamostre e S. Giorgio
incontri: 9, 13, 20, 27 gennaio / 3, 10, 17 febbraio 2020 – ore 18.30 - 20.30
Presentazione finale aperta al pubblico
24 febbraio 2020 ore 20.00
La Camera Oscura, come il teatro, è un luogo magico dove da un istante si possono sviluppare storie ed emozioni. In questo laboratorio di teatro fisico i partecipanti saranno attivi nella stesura della drammaturgia, nel componimento testuale e nella scrittura coreografica, facendo così esperienza di un processo realizzativo completo che gli fornirà strumenti utili alla loro personale ricerca artistica. Sarà uno studio sulla materia e sulle impressioni dove il corpo si farà luce e voce. Il lavoro si baserà sulla traduzione di immagini di fotoreportage nel tentativo di rifare la storia, di reinventare il presente e di riappropriarsi del reale.

#LAB 3
GRADI DI ECCENTRICITÀ
laboratorio teatrale a cura di Nicoletta Oscuro
Udine, Teatri Palamostre e S. Giorgio
incontri: 2, 9, 16, 23, 30 marzo / 6, 16 aprile 2020 – ore 18.30 - 20.30
Presentazione finale aperta al pubblico: 20 aprile 2020 ore 20.00
Gradi di eccentricità è un laboratorio che cerca di innescare cortocircuiti, che diventa terra di semine improbabili e raccolti imprevedibili, che desidera ospitare il mondo dentro e fuori di noi nel suo caleidoscopio e in questa libertà di creazione possa raccontare qualcosa di vero su di noi e sulla nostra continua e ostinata ricerca della felicità. Nicoletta Oscuro ha scelto per questo un fenomenale compagno di viaggio come Julio Cortazar, scrittore argentino, maestro del racconto, principe dei visionari, capace di cancellare il confine tra reale e fantastico in una scrittura che è allo stesso tempo surreale e concreta. "Storie di Cronopios e di Famas" diventa una bussola, quasi un manuale di sopravvivenza a sé stessi e alla realtà, intriso di logica illogica e funambolica ironia.

#LAB 4
COSE PER CUI VALE LA PENA VIVERE

laboratorio teatrale a cura di Rita Maffei
Udine, Teatri Palamostre e S. Giorgio
incontri: 4, 11, 18, 25 maggio / 8, 15, 22 giugno 2020 – ore 18.30 - 20.30
Presentazione finale aperta al pubblico: 27 giugno 2020 ore 20.00
Nel 1979, nel film Manhattan, Woody Allen confida ad un registratorino a cassette i suoi appunti di “un’idea per un racconto sulla gente a Manhattan, che si crea costantemente dei problemi inutili e nevrotici perché questo le impedisce di occuparsi dei più insolubili e terrificanti problemi universali.”
Vuole che quel racconto sia ottimistico, si chiede perché vale le pena vivere e quindi si mette a creare la sua lista personale.  È un elenco dei suoi eroi, delle cose che lo fanno emozionare, dallo sport, al cibo, alla musica, all’arte, per finire con lo sguardo di Tracy, la ragazza di cui è innamorato.
Se non è possibile essere felici, vivere nello stato fugace e istantaneo di felicità, sicuramente è possibile cercare le Cose per cui vale la pena vivere.
E se non è possibile parlarne, forse possiamo provare a evocarle attraverso un gesto, uno sguardo, qualche parola, una relazione, un suono, un corpo, un’emozione… Possiamo provare a creare un ritratto collettivo in cui cercare pezzi, tracce, sintomi di felicità.

T×2 LABORATORI
sono ideati e a cura di CSS e Università degli Studi di Udine

info e prenotazioni: info@cssudine.it
Tel: +39 0432504765

Immagini