Didattica della visione

Dal 2004 al 2013 il CSS ha inserito all’interno della Stagione TIG Teatro per le nuove generazioni il progetto Didattica della visione, un ciclo di incontri di approfondimento per gli insegnanti realizzato dal gruppo Iride del CSS con la collaborazione del Centro Teatro Educazione dell’ETI Ente Teatrale Italiano (Roma).Dal 2004 al 2013 il CSS ha inserito all’interno della Stagione TIG Teatro per le nuove generazioni il progetto Didattica della visione, un ciclo di incontri di approfondimento per gli insegnanti realizzato dal gruppo Iride del CSS con la collaborazione del Centro Teatro Educazione dell’ETI Ente Teatrale Italiano (Roma).

Tessera importante della progettualità della Stagione TIG Teatro per le nuove generazioni, Didattica della visione offre agli insegnanti, considerati gli interlocutori e mediatori fondamentali tra i giovani spettatori e il palcoscenico, un percorso di formazione che si prefigge di fornire gli strumenti e le metodologie necessarie a educare il pubblico più giovane a un approccio più attivo e consapevole verso il teatro e al contempo a trarre  dagli spettacoli interessanti spunti didattici ed educativi. Un tassello divenuto ormai necessario e consolidato per la stagione teatrale del CSS che conta ogni stagione 25.000 giovani spettatori fra i ragazzi delle scuole della Bassa Friulana e Destra Torre (Aiello del Friuli, Aquileia, Campolongo Tapogliano, Cervignano del Friuli, Fiumicello, Marano Lagunare, Ruda, Terzo di Aquileia) e di Udine e della sua Provincia.

Gli operatori della Didattica della Visione si sono formati al Centro Teatro Educazione (CTE) di Roma, struttura all’interno dell’ETI fondata e diretta da quattordici anni dallo psicologo ed esperto di teatro Giorgio Testa. Il CTE che si occupa espressamente di educazione al teatro nelle sue dimensioni di linguaggio specifico, di spettacolo dal vivo, di esperienza di comunicazione e espressione. Ed è proprio su una metodologia messa a punto negli ultimi anni dal CTE che su alcuni spettacoli della programmazione verrà proposta in via sperimentale e in esclusiva per la Regione Friuli Venezia Giulia una Didattica della Visione che, attraverso  attività e materiali appositamente predisposti, introduca il bambino e adolescente spettatore all’arte del vedere teatro, facendo della visione dello spettacolo dal vivo non solo un momento piacevole della vita scolastica ma un’esperienza educativa e formativa.

La galleria di coloratissimi disegni, cartelloni e collage realizzati dai bambini nel corso dell’anno scolastico 2005/06, esposti il 9 maggio 2006 al Teatro Pasolini di Cervignano, dimostra l’efficacia di questo progetto, che viene riproposto nel corso di ogni anno scolastico.

Immagini

script execution time: 0,015310049057007