• darkblurbg

Il soffio di Sofia

di e con Desy Gialuz, musiche eseguite dal vivo da Michele Budai

locandina
anno
2017
testo
di e con Desy Gialuz
scene/luci
scene Elisa Iacuzzo
musiche
eseguite dal vivo Michele Budai
produzione
CSS Teatro stabile di innovazione del FVG

tecniche utilizzate: teatro d’attore, di oggetti e musiche
durata: 45 minuti

Un luogo, un villaggio dove il vento soffia e le braccia dei mulini si muovono dando vita ai sogni degli abitanti.  E se una mattina tutti i mulini si fermassero, cosa potrebbe accadere?
È quello che succede qui, quando arrivano le macchine perfette a rendere tutto uguale. I mulini finiscono di muoversi ma il vento no, lui rimane, in attesa che qualcosa accada. E accade che Sofia, una piccola sarta, non si arrende alle macchine, ma continua a sognare. Inizia così un viaggio, in cui Sofia nel silenzio della notte incontra un amico, il Gigante Solitario, che le ricorda l’importanza delle piccole cose, dei desideri per ridare vita al cuore delle persone. Il vento, protagonista silenzioso, aspetta che i due personaggi si muovano nella direzione dei loro sogni, portandoli lì dove essi si possono realizzare.
Sofia e i suoi amici di sempre (il metro, le stoffe, gli spilli e i fili) continuano a vivere nella sua piccola realtà e la fanno diventare creatrice di una nuova speranza. Abitano il suo mondo colorato, prendendo vita attraverso suoni, melodie, rumori e voci in una scenografia "tessuta" in verticale che si intreccia continuamente alle diverse storie.
Una fiaba leggera, come il vento che la muove e che ci porta a sentire come la semplicità di un desiderio possa essere così importante, anche quando tutto sembra essersi fermato.
Una fiaba leggera che ci ricorda l'importanza di custodire i propri sogni e di conservare il coraggio di realizzarli.

Tournée

prima assoluta
10 aprile - 24 maggio 2017
Contatto TIG per le nuove generazioni 2016-2017
scuole dell'infanzia di Udine e provincia e della Bassa Friulana Orientale e Destra Torre
script execution time: 0,01478099822998