• darkblurbg

Il giardiniere di Villa Manin

Attraverso le pagine di un diario delicato e sereno, un giardiniere, poco prima di andare in pensione, racconta gli ultimi giorni di lavoro nel magnifico parco di Villa Manin. Da un testo di Amedeo Giacomini.

locandina
anno
2014
testo
Amedeo Giacomini
interpreti
Fabiano Fantini voce narrante
Luigina Tusini  azione pittorica
Glauco Venier pianoforte
produzione
CSS Teatro stabile di innovazione del FVG
Azienda Speciale Villa Manin
Progetto Integrato Cultura del Medio Friuli

un ringraziamento a pianoforti Di Marco

Poco prima di andare in pensione, un giardiniere affida alle pagine di un diario, a una prosa delicata e serena, la memoria degli ultimi giorni di lavoro, ricordi e aneddoti che illuminano una intera esistenza dedicata alla cura di un luogo magico e pieno di Storia, il magnifico parco di Villa Manin, la villa veneta che è oggi fra i siti fra i più conosciuti e frequentati del turismo e della cultura regionale.
Pubblicato da Amedeo Giacomini nel 1983 e riedito nel 2002 (edizioni Santi Quaranta), Il giardiniere di Villa Manin è un racconto lungo congegnato per ripercorrere dal punto di vista di un protagonista “comune” e volutamente anonimo - non solo un esperto di piante, ma un uomo di cultura, filosofo, scienziato e artista, assunto dal conte Manin alla vigilia della Seconda Guerra Mondiale - un pezzo di Storia di uno dei monumenti artistici più significativi del Friuli Venezia Giulia.

Questo riuscito “romanzo d’occasione” dello scrittore e poeta di Varmo ispira una performance artistica insolita e multidisciplinare che riunisce tre artisti molto apprezzati della nostra Regione: l’attore Fabiano Fantini, il pianista Glauco Venier e l’artista visiva Luigina Tusini. I tre artisti daranno vita alle pagine del diario del Giardiniere di Villa Manin, attraverso la recitazione, la pittura e la musica, alla ricerca di quella capacità di entrare in sintonia con la natura che abita in ognuno di noi. I viali del parco, le maestose architetture della Villa che dialogano con il territorio circostante, diventano spazi mentali, luoghi dell’anima in cui i tre artisti interagiscono nella concretezza della realizzazione scenica. Uno spartito di azioni in cui il lavoro fisico dei performer, le parole, la musica, le immagini, siano mediazione, un divenire di senso ed emozioni che ripercorrono la storia della villa, i fasti e la decadenza, persone e atmosfere, come la straordinaria vita del parco, degli alberi e degli animali che ci vivono.

Filologo, narratore,  poeta e traduttore, Amedeo Giacomini (Varmo 1939 - San Daniele del Friuli 2006) è stato uno dei maggiori protagonisti della cultura friulana negli ultimi decenni: la sua attività si è espressa trasversalmente e ad ampio raggio speculativo e artistico attraverso la narrazione, la poesia - sia in italiano sia in friulano - la critica d’arte e la filologia romanza.
Intellettuale di grande spessore, Giacomini fu soprattutto un poeta e un narratore che mise al centro del proprio operato il Friuli e la sua lingua (che iniziò ad usare dopo il terremoto del 1976), giungendo a risultati espressivi che lo hanno qualificato come uno dei maggiori autori contemporanei in Italia e, per quanto riguarda l’uso del friulano, la sua produzione è ritenuta seconda solo all’opera di Pier Paolo Pasolini.
Con Rizzoli ha pubblicato, nel 1967, il romanzo Manovre; con Scheiwiller ha edito le sue opere di poesia, in buona parte reperibili attualmente in Antologia privata (Mobydick editore, Faenza). Ha vinto numerosi premi, tra cui il "Rapallo" e il "Montefeltro" per la prosa; il "Firpo" per la poesia e il "Nonino" 1988.
Come poeta è stato tradotto in danese, inglese, francese, tedesco, sloveno e spagnolo e la fondamentale antologia Poeti dialettali del ‘900 di Franco Brevini  (Einaudi) lo ha annoverato fra i 18 più importanti poeti dialettali, accanto a Pasolini, Tonino Guerra, Biagio Marin, Giacomo Noventa.

Immagini

Tournée

prima assoluta
20 e 27 luglio 2014 ore 19
Passariano di Codroipo (UD), Villa Manin

13 settembre 2014 ore 19
Varmo (UD), Parco di Villa Giacomini
20 febbraio 2015, ore 20.45
ERT Ente Regionale Teatrale per FVG
Casarsa della Delizia (PN), Teatro Pier Paolo Pasolini
21 febbraio 2015, ore 20.45
ERT Ente Regionale Teatrale per FVG
Sedegliano (UD), Teatro Plinio Clabassi

 

script execution time: 0,01470685005188