La cagna
episodio di Paradiso Perduto

Il quinto episodio di Paradiso Perduto, la performance di Rita Maffei e HC - Capitale Umano

locandina
anno
2007
testo
performance di Rita Maffei e HC - Capitale Umano
regia
scritto e ideato da Rita Maffei, Enzo Martines e Luigina Tusini
assistente Erika Antonelli
interpreti
Rita Maffei
scene/luci
immagini e proiezioni Luigina Tusini
musiche
Mariano Bulligan
voce Chiara Di Gleria
e...
collaborazione video Entract
collaborazione all'allestimento Massimo Teruzzi
produzione
CSS Teatro stabile di innovazione del FVG

Visita il sito di HC - Capitale Umano: www.hccapitaleumano.org

La cagna_quinto episodio di Paradiso Perduto

Ho resistito, nessuno in città può dire di avermi vista cedere, neanche per un istante, a quelle ossa, scappavo via, correvo a casa, guaivo, urlavo, ma nessuno in città può dire di avermi mai vista con un osso in bocca.
Rita Maffei

Nel quinto episodio di Paradiso Perduto, La cagna, scritto da Rita Maffei, il pubblico incontra una donna-cagna. Una donna che vive isolata, separata. Dissociata, lontana dalla società, dalla città. Vive una sorta di esilio, imposto o volontario, perchè qualcosa non le è riuscito nel modo in cui gli altri si aspettavano da lei, perché le convenzioni, con il loro carico di ipocrisie e compromessi, le stanno strette.
Nuda e col collare, chiusa nel recinto o al guinzaglio, aspetta il suo maschio. Finché non troverà la forza di tornare in città, libera di correre per le strade, di rotolarsi nel parco. La cagna è una performance densa di suggestioni, cinematografiche (dal cinema di Ferreri), poetiche e letterarie (Jelinek, Bulgakov).

Rita Maffei è attrice, regista e co-direttore artistico del CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia.
Ha scritto, diretto e interpretato con Fabiano Fantini numerosi spettacoli, tra cui Tracce di un sacrificio-il mito di Alcesti in un campo di sterminio,  Tutto per amore e Lachrymae semper dolens.
Ha realizzato molti spettacoli in Italia e all’estero, prediligendo la drammaturgia contemporanea (Sony Labou Tansi, Arnold Wesker, Rainer Werner Fassibinder, Alain Cofino Gomez, Jean Cocteau, Sarah Kane) e le tematiche sociali e di confronto fra le culture (con il progetto Actes/Revoltes in Francia e Belgio, Cecità di Josè Saramago per la regia di Gigi Dall’Aglio, in Iran in lingua farsi per il Festival Internazionale di Teatro di Teheran).
Vincitrice nel 2003 del premio UNESCO – Aschberg, ha lavorato a lungo in India presentando Le Baccanti al Vikram Sarabhai International Arts Festival con la danzatrice e attrice indiana Mallika Sarabhai, con cui ha creato anche Western Woman, spettacolo presentato in Italia e nella versione inglese in tournée in India.
Dal 2004 si dedica anche alla realizzazione di performance come 4:48 con Luigina Tusini per il Centro di Arte Contemporanea Villa Manin, Tirtha, spettacolo sui miti indiani ed europei, La voce umana, Incroci e Altrove, per Vicino/Lontano-Premio Terzani.
Nel 2007 ha realizzato la performance a episodi Paradiso Perduto con il gruppo di artisti HC-Capitale Umano e nel 2008 ha curato l’adattamento e la regia di Canto per Falluja di Francesco Niccolini, testo nato dalla tenace volontà di Simona Torretta e dell’associazione Un ponte per...

Mariano Bulligan _ myspace

Immagini

Tournée

prima assoluta

dal 24 al 29 novembre 2007 (episodi 5 e 6 di Paradiso Perduto: La cagna e Il Paradiso Perduto)
30 novembre, 1 - 2 dicembre 2007 (episodi 1>6 di Paradiso Perduto)
Teatro Contatto 07/08
Udine, Teatro S. Giorgio

tournée

20 maggio 2009, ore 21
Mutazioni - Festival del corpo femminile
Genova, Teatro Altrove
22 - 23 maggio 2009, ore 21.15
Il Teatro delle Donne - Autrici a Confronto
Festival nazionale sulla drammaturgia contemporanea delle donne

Calenzano (FI), Teatro Manzoni, via Mascagni 18

script execution time: 0,013462066650391