Uomo di forza...ah! (Non può nuocere tentare)

dopo dieci anni di teatro con la Banda Osiris uno spettacolo da solista per Gianluigi Carlone, alla ricerca di una voce.

locandina
anno
1991
testo
Biagio Bagini
regia
Biagio Bagini, Gianluigi Carlone
interpreti
Gianluigi Carlone
scene/luci
luci Piera Fulvi
musiche
Gianluigi Carlone
produzione
Centro Servizi e Spettacoli di Udine

"Dieci anni di teatro, dieci anni di Banda Osiris. Ed ora uno spettacolo da solista, alla ricerca di una voce.
Mi piace pensarlo come spettacolo underground, di ricerca. Della drammaticità, della commozione dentro la comicità, di una comicità più tenera o più dura.
Con un respiro più lungo.
Affrontare i diversi modi di respirare di un uomo, la notte, il giorno, in palestra, in pericolo, in ascolto,... di un uomo che tenta di vivere con alle spalle mille professioni o sogni di professioni, ricordi di professioni, professioni di altri, non professioni.
Una lotta per vincere le differenze tra i generi, tra il comico - il drammatico, tra un pugile e un cantante, tra un professionista e un dilettante, accomunati, nella loro comunque "diversità", da una questione di cuore... o di coronarie".
Nato da un'idea di Gianluigi Carlone e Biagio Bagini, lo spettacolo si muove sulle corde di una comicità di espiazione, nevrotica e di paradosso.
Carlone reinterpreta in maniera struggente la poetica dello stupore già della Banda Osiris, di cui è membro attivo, nonché uno dei fondatori.
Le esperienze letterario - musicali di Biagio Bagini, muovono invece da un realismo onirico e funambolico, il tutto per un personaggio solo ma dalle mille facce, fatte di musica, ginnastica, religione e applicazioni tecniche.

Immagini

script execution time: 0,039767026901245