la sede css
news 2018/2019 | Il nuovo anno di CONTATTO TIG in famiglia ricomincia con spettacoli da “fiaba” per far sognare grandi e piccini

Il nuovo anno di CONTATTO TIG in famiglia ricomincia con spettacoli da “fiaba” per far sognare grandi e piccini

Il nuovo anno con il teatro inizia dalle nuove generazioni con Contatto TIG in famiglia con due spettacoli pomeridiani dedicati ai bambini, ai loro genitori e amici per passare tutti assieme le festività.
Venerdì 4 e sabato 5 gennaio, alle ore 16 e alle ore 18, al Teatro Palamostre (Sala Carmelo Bene) è di scena lo spettacolo Fiabe da tavolo, mentre il giorno della Befana domenica 6 gennaio ore 17 – sempre al Teatro Palamostre (Sala Pieri Paolo Pasolini)  - sarà una grande festa del teatro per tutta la famiglia, con Ricordo d’inverno, liberamente tratto da La regina delle nevi di Andersen.
Gli appuntamenti pomeridiani di Contatto TIG in famiglia, la Stagione, realizzata con il sostegno Fondazione Friuli e di AMGA Energia e Servizi Società del Gruppo Heracomm inseriti all’interno di Udine Città-Teatro per i bambini, il percorso teatrale promosso congiuntamente da CSS Teatro stabile di innovazione del FVG e dal Teatro Nuovo Giovanni da Udine, incanteranno grandi e piccini con la magia della fiabe.

Fiabe da tavolo, produzione CSS per l’infanzia, è scritto e interpretato dal regista Fabrizio Pallara, anima del Teatro delle apparizioni, una delle più affermate compagnie italiane di teatro ragazzi. Sei fiabe viaggiano in sei valigie e due alla volta, in ogni incontro, saranno evocate con oggetti, suoni, racconti e suggestioni, perché le storie sono mappe di vita che accompagnano grandi e bambini, riti di passaggio che indirizzano e segnano strade possibili, piccoli sentieri e grandi avventure. Fabrizio Pallara propone due Fiabe da tavolo ad ogni spettacolo: alle 16 Cappuccetto Rosso e I tre porcellini e alle 18 Il pesciolino d’argento Hansel e Gretel.

Ricordo d’inverno, produzione Giallo Mare Minimal Teatro, narra la storia di Margherita, una ragazza che, proprio come accade alla coppia dei due bambini protagonisti della fiaba di Andersen, deve affrontare numerose prove. Il celeberrimo racconto di Andersen inizia con la fabbricazione, da un parte di un demone, di uno specchio incantato capace di modificare la realtà che riproduce, ingannando così lo sguardo degli uomini. Lo spettacolo, di Renzo Boldrini e Michelangelo Campanale, usa metaforicamente questo "incipit" narrativo dello specchio incantato per dare vita ad un nuovo testo costruito con due storie che si riflettono l'un l'altra e che s'intrecciano fra loro per creare un viaggio, simbolico e ludico fuori e dentro la fiaba, compiuto da una giovane ragazza che vuole diventare davvero "grande”, ma senza per questo perdere il suo cuore di bambina.
A rendere ancora più speciale il giorno della Befana, domenica 6 gennaio si arricchisce con l’apertura un’ora prima dell’inizio dello spettacolo, del foyer del Palamostre ai bambini con un laboratorio a loro dedicato, un “piccolo tempo di gioco” a cura di Damatrà e con il bookshop della Libreria Friuli.
E naturalmente, a fine spettacolo, da non perdere l’arrivo della Befana in foyer!

Prevendita alla biglietteria del Teatro Palamostre, Piazzale Paolo Diacono 21 Udine, (aperta da mercoledì 2 gennaio a sabato 17.30-19.30 e domenica 6 gennaio dalle ore 16) e info al numero 0432 506925 biglietteria@cssudine.it e al sito www.cssudine.it.