la sede css
news 2018/2019 | Teho Teardo è il protagonista della Residenza numero 8 del progetto Dialoghi a Villa Manin

Teho Teardo è il protagonista della Residenza numero 8 del progetto Dialoghi a Villa Manin

Teho Teardo è il protagonista -  assieme a musicisti di tutta Italia e della nostra Regione - della Residenza numero 8 a Dialoghi  - Residenze per le arti performative a Villa Manin, ideato dal CSS Teatro stabile di innovazione del FVG in collaborazione con ERPaC Ente Regionale per il Patrimonio Culturale e realizzato con il contributo del MiBAC e della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.
Lo ha voluto intitolare Ellipses dans l’harmonie  ed è un percorso di ricerca sonora che il musicista e compositore pordenonese ha affrontato nei15 giorni di Residenza, a partire da una preziosa scoperta: una raffinatissima sezione di esempi musicali dell’Encyclopédie di Diderot e d’Alembert, rintracciata da Teardo durante una visita all’archivio della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli che ne custodisce una copia in edizione originale.

All’interno di una delle opere più significative dell’Illuminismo, si trova dunque una sezione dedicata alla musica, un campionario di esempi musicali che illustrano il livello raggiunto fino a quel punto dall’uomo in ambito musicale. La sezione musicale del testo è anche uno strumento per comporre musica secondo le regole di quel tempo.
Una descrizione accurata dei rapporti armonici possibili, delle cadenze percorribili.  Un codice musicale che sarebbe potuto esser inviato nello spazio come testimonianza delle conquiste in ambito musicale, lo stato della nazione in musica”, racconta Teardo.

Prendendo spunto dalle partiture e dai testi Teho Teardo riscopre un racconto segreto contenuto nell’Encyclopédie atto a generare musica, in qualsiasi epoca. “È da quegli esempi, da quelle pagine  - continua Teardo - che sembra scaturire una narrazione musicale che riesce a connettere musicisti di oggi con musicisti di altre epoche, come fossero parte di un’unica comunità, al di là del tempo e dello spazio”.
Due le fasi del lavoro: nella prima, è stata realizzata una registrazione dei suoni dell’Encyclopédie nello spazio della Cappella S. Andrea di Villa Manin, un vero gioiello d’arte settecentesca, in un incontro fra Teardo e un ensemble di 15 maestri d’archi del FVG (Anna Apollonio, Clementina Carluccio , Caterina Picotti, Giulia Pontarolo, Lucia Premerl, Marco Toso (violini); Giovanni Boscarato, Margherita Cossio, Rosanna Romagnoli (viole); Luca Cividino, Massimo Favento, Antonio Merici (violoncelli); Paolo Mazzoleni, Donata Paduano, Luca Zuliani (contrabbassi).
Alla Residenza hanno inoltre partecipato musicisti da tutta Italia - Laura Bisceglia, Gabriele Coen, Massimo De Mattia, Giovanna Famulari, Federica Furlani, Ambra Chiara Michelangeli, Diana Perez Giorgia Poli, Antonino Puliafito, Lucy Spaccapietra, tutti artisti che collaborano frequentemente con il compositore  -  invitati direttamente da Teardo per altre sessioni di ricerca e registrazione.

L’ascolto delle registrazioni effettuate sarà anche il tema conduttore di una inedita anteprima – venerdì 14 dicembre, alle ore 20, in occasione di Residenze aperte al pubblico (ultimissimi posti, residenzevillamanin@cssudine.it, info: t.+39 0432 504765,) -  a cui seguirà  una performance inedita con protagonisti Teho Teardo, Laura Bisceglia (violoncello) e Gabriele Coen (clarinetto basso).