la sede css
news 2016/2017 | Doppia serata sabato 18 febbraio al Teatro Palamostre di Udine

Doppia serata sabato 18 febbraio al Teatro Palamostre di Udine

18 Febbraio, ore 19.00
Teatro Palamostre, Sala Carmelo Bene
CONTATTORESIDENZE
exvUoto teatro presenta
Sister(s)
drammaturgia Andrea Dellai/ con Andrea Dellai, Giulio Morittu, Laura Serena/ regia Tommaso Franchin

alle 21.15, in Sala Pasolini
After Theatre Tx2 / Dissonanze 2.0
Luca Filastro, piano solo in concerto/ a cura di Scimmia Nuda

Il rapporto troppo esclusivo fra due fratelli in una provincia ai margini e impaurita più da se stessa che da reali minacce, viene scandagliato con sguardo beffardo, in un’atmosfera onirica, pop e divertita, nel nuovo spettacolo di  exvUoto teatro, una delle compagnie del fertile vivaio teatrale emergente in questi anni  in terra veneta.
E’ Sister(s), il nuovo appuntamento in scena sabato 18 febbraio al Teatro Palamostre (Sala Carmelo Bene, inizio ore 19.00), a Contatto 35 (sezione Contattoresidenze),  la stagione del CSS quest’anno dedicata alle Relazioni fra pubblico e private nel nuovo Millennio.
Lo spettacolo è programmato in doppia serata con il concerto del pianista Luca Filastro (Sala Pasolini, inizio ore 21.15) in programma per la rassegna After Theatre/Dissonanze 2.0 a cura di Scimmia Nuda.
Sister(s)
 - scritto da Andrea Dellai e diretto da Tommaso Franchin, in scena Andrea Dellai, Giulio Morittu, Laura Serena - esplora  una particolare relazione familiare, il legame fra due fratelli simbiotici, chiusi in un menage quotidiano talmente autoreferenziale da impedirgli di scorgere e comprendere altri orizzonti. E’ lì che cresce la diffidenza, la paura, il non sentirsi sicuri. Perchè non si è più capaci di riconoscere nulla di ciò che è diverso da noi.
Ed eccoli lì, i due fratelli, in un luogo che potrebbe essere Rovigo come l’Alabama, una delle tante provincie tutte uguali, dove comunque non c’è molto da fare. Quattro vecchi, un cimitero, una stazione di benzina. Pochissime automobili. Molto caldo.
A gestire la stazione di rifornimento sono proprio loro due, il fratello e la sorella. Lì hanno ricreato un microscopico universo “maschio” dove trastullarsi per troppe ore e lunghi silenzi. Un mondo fatto su misura, bombardato di slogan, in stato confusionario e razzista.
Ma come in tutte le storie che si rispettino deve succedere qualcosa: aprono il frigorifero e vi trovano chiusa dentro la Madonna! Per i Sister(s) è uno di quei giorni in cui ti svegli e sei completamente diverso, senza sapere il perché. Qualcosa è cambiato e il mondo che ti circonda deve cambiare con te…
Scenografie e costume sono di Paola Ghiano, accessori di Martina Pretto, sonorizzazione a cura di Marco Campana.

Al centro della ricerca di exvUoto teatro c’è il tentativo di capire e di conoscere il senso di vuoto e di svuotamento che vive l’uomo contemporano.  Il gruppo comincia la sua sperimentazione in spazi non consueti per il teatro, spazi urbani, vetrine dei negozi e spazi sfitti. In seno a questo percorso matura WC (White Christmas), performance teatrale per due attori in un bagno pubblico. Con il progetto The Love Box (poi sviluppato in forma di trilogia come Blue Room, White Room e Pink Room) exvUoto teatro è la compagnia vincitrice del bando di residenza teatrale IDRA 2012 e di Assemblaggi provvisori 2015.
Nel 2013 exvUoto teatro è ospite della prima edizione del Vicenza Pride Festival con lo studio Toccata e Fuga per Coniglio Solo. Il progetto Sister(s) si sviluppa in una serie di Residenze con il sostegno di Dedalofurioso, il supporto di Residenza IDra e Teatri Di Vita nell’ambito del progetto CURA 2016 e debutta nel 2016.

Informazioni e prevendite: Udine, Teatro Palamostre, piazzale Paolo Diacono 21, dal martedì al sabato, ore 17.30-19.30, t. 0432.506925, biglietteria@cssudine.it  - www.cssudine.it online: vivaticket

script execution time: 0,012283086776733