la sede css
news 2016/2017 | Contatto TIG a teatro: dalle aule a teatro per scrutare il mondo dalla lente di Sherlock Holmes nell’innovativa rilettura del Collettivo Cinetico

Contatto TIG a teatro: dalle aule a teatro per scrutare il mondo dalla lente di Sherlock Holmes nell’innovativa rilettura del Collettivo Cinetico

“Il mondo è pieno di cose ovvie che nessuno si prende mai la cura di osservare” scrive Arthur Conan Doyle. La cifra distintiva dell’investigatore più amato di tutti i tempi Sherlock Holmes è ora reinterpretata con sguardi in scena dalla compagnia ferrarese CollettivO CineticO, fucina di sperimentazione performativa tra coreografia, teatro e arte visiva. Lo spettacolo è inserito all’interno della Stagione Contatto TIG, ideata dal CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia con la partecipazione della Fondazione Friuli, in scena al mattino al Teatro Palamostre venerdì 3 e sabato 4 febbraio in visione riservata per gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

L’idea che guida lo spettacolo parte dalla volontà di osservare con divertita ostinazione il mondo perché le cose ovvie se osservate e scrutate possono rivelarci qualcosa di nuovo. Sherlock Holmes, con la regia di Francesca Pennini e Angelo Pedroni e prodotto dal Teatro delle Briciole di Parma, reincarna sulla scena il metodo del celebre investigatore fondato sul binomio osservazione e deduzione. Su concept, le coreografie e le partiture fisiche di Francesca Pennini in collaborazione con gli interpreti Giulio Santolini, Daniele Bonaiuti e Roberto De Sarno, un anomalo terzetto di investigatori contemporanei è animato da una inesauribile voglia di andare oltre il volto immediato e ingannevole della realtà, di analizzare i dettagli e ipotizzare possibili soluzioni. I costumi sono di Titta Caggiati e le luci e tecnica di Emiliano Carrà. Fra le novità dello spettacolo la sostituzione della famigerata lente di Sherlock Holmes con l’occhio moderno di una telecamera che con la sua assoluta libertà di indagine, scruta, analizza rielabora tutti i recessi dello spazio- mondo: persone, oggetti, spettatori e e proiettori superano le pareti del teatro per puntare sulla vita là fuori.

La Stagione Contatto TIG è realizzata con il sostegno di Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e del Comune di Udine e con i comuni di Aiello del Friuli, Aquileia, Bagnaria Arsa. Campolongo Tapogliano, Cervignano del Friuli, fiumicello, Marano Lagunare, Ruda e Terzo di Aquileia. In collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia, Biblioteca Civica V. Joppi Sezione Ragazzi e Sezione Moderna, Biblioteca Civica di Cervignano del Friuli, Sistema bibliotecario del Basso Friuli, Abitanti di storie 10° edizione, Progetto regionale Crescere leggendo 6° edizione Nei panni degli altri

script execution time: 0,0088660717010498